Testo unico decreto legislativo 81/2008 aggiornato gennaio 2020

Aggiornamento di gennaio del Testo Unico.
Il Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81, noto come “Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro” (TUSL), è stato varato per riunire numerose precedenti normative concernenti la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, riformandole, armonizzandole o abrogandole.

Normative abrogate:
D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547;
D.P.R. 7 gennaio 1956, n. 164;
D.P.R. 19 marzo 1956, n. 303, fatta eccezione per l’articolo 64;
D.Lgs. 15 agosto 1991, n. 277;
D.Lgs. 19 settembre 1994, n. 626;
D.Lgs. 14 agosto 1996, n. 493;
D.Lgs. 14 agosto 1996, n. 494;
D.Lgs. 19 agosto 2005, n. 187;
Art. 36 bis, commi 1 e 2 del D.L. 4 luglio 2006 n. 223, convertito con modificazioni dalla L. 5 agosto 2006, n. 248;
Art. 2, 3, 5, 6 e 7 della L. 3 agosto 2007, n. 123.

Il D.Lgs. 81/2008 costituisce attualmente il principale riferimento normativo generale per la tutela della persona e dell’organizzazione nell’ambito lavorativo, abrogando, è bene rimarcarlo, il già noto D.Lgs. 626/1994. Il Testo Unico è stato parzialmente corretto e integrato dal Decreto legislativo 3 agosto 2009, n.106 (D.Lgs. 106/2009) e da successivi ulteriori decreti che ne perfezionano il corpus normativo.

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro ha rilasciato l’edizione arricchita del D.Lgs. 81/08, aggiornata a gennaio 2020. Contiene tutti i 306 articoli e 51 allegati del decreto legislativo, completati dalle ultime modifiche e integrazioni che ne fanno un documento sempre più corposo, comprendente accordi Stato-Regioni, decreti attuativi, circolari, interpelli e decreti collegati. La nuova revisione rimpiazza la versione precedente che risaliva ad aprile 2019. Il documento così elaborato rappresenta un ausilio completo e di facile consultazione per gli specialisti della medicina del lavoro, tecnici della sicurezza e datori di lavoro.
L’edizione aggiornata di gennaio 2020, ultima versione a tutt’oggi, è resa disponibile qui di seguito, per la visualizzazione e il download
.

Documento nel formato pdfTesto Unico D.Lgs. 81/2008 – ed. Gennaio 2020 (PDF 17,1 MB)

Documento compresso nel formato zipTesto Unico D.Lgs. 81/2008 – ed. Gennaio 2020 (ZIP 14,2 MB)

Rispetto all’edizione di aprile 2019 sono state introdotte le seguenti novità:

  • Interpello n. 4/2019 del 11/07/2019: tenuta della documentazione sanitaria su supporto informatico.
  • Interpello n. 5/2019 del 15/07/2019: criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione di segnaletica stradale destinata ad attività lavorative in presenza di traffico veicolare – chiarimenti sull’aggiornamento dei corsi di formazione già effettuati secondo le regole del 2013.
  • Interpello n. 6/2019 del 15/07/2019: chiarimenti in merito l’obbligo di cui art. 148 comma 1 del D.Lgs. 81/2008 (predisposizione di misure di protezione collettiva relative a lavori speciali nelle costruzioni edilizie).
  • Interpello n. 7/2019 del 24/10/2019: Medico Competente della Polizia di Stato – Distanza dai luoghi di lavoro assegnati. Iscrizione nella sezione d-bis dell’elenco dei medici competenti del Ministero della salute e aggiornamento.
  • Interpello n. 8/2019 del 02/12/2019: Medico Competente cui spetta la comunicazione delle informazioni previste dall’art. 40, comma 1, del D.Lgs. 81/2008, nel caso di avvicendamento avvenuto nel corso dell’anno ed all’obbligo di trasmissione delle suddette informazioni “anche qualora nell’anno precedente non sia stata svolta alcuna attività di sorveglianza sanitaria”.
  • Sostituito il Decreto Direttoriale n. 8 del 25 febbraio 2019 con il Decreto Direttoriale n. 57 del 18 settembre 2019 – Ventiduesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11.
  • Sostituito il Decreto Direttoriale n. 2 del 16 gennaio 2018 con il Decreto Direttoriale n. 58 del 18 settembre 2019 – Ottavo elenco dei soggetti abilitati e dei formatori per l’effettuazione dei lavori sotto tensione.
  • Requisiti tecnico professionali relativi all’attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici: aggiunta la lettera a-bis all’art. 4, comma 1, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 22 gennaio 2008, n. 37, inserita dal comma 50 dell’art. 1 della Legge 13 luglio 2015, n. 107.
  • Procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche: aggiunto l’art. 7-bis (banca dati informatizzata INAIL) al Decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, come previsto dall’art. 36 del Decreto-Legge 30 dicembre 2019, n. 162, pubblicato sulla G.U. n. 305 del 31/12/2019.

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedinCondividi via emailCondividi su Whatsapp